Sostegno a programmi di inserimento in mercati esteri

Richiedi informazioni

D.M. 07/09/2016 e s.m.i.

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

simest_inserimentomercatiEX.png

Finanziamento a tasso agevolato fino al 100% delle spese.

Possibilità di ottenere una parte del finanziamento a fondo perduto.

Obiettivo: agevolare il lancio e la diffusione di nuovi prodotti e servizi ovvero l’acquisizione di nuovi mercati per prodotti e servizi già esistenti, attraverso l’utilizzo di strutture permanenti.

Beneficiaritutte le imprese, in forma singola o aggregata sotto forma di "Rete Soggetto", e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Sono escluse le imprese operanti nei settori di attività esclusi ai sensi dell'art. 1 del regolamento UE n. 1407/2013.

Caratteristiche del finanziamento.

Finanziamento a tasso agevolato delle spese per il potenziamento o la realizzazione di un ufficio, show room, negozio o corner, centro di assistenza post vendita o magazzino in un Paese estero e relative attività promozionali. Sono ammesse anche le spese per le certificazioni internazionali di prodotto.
Con effetto dal 17/09, è prevista la finanziabilità del magazzino e dei centri assistenza post vendita anche in Italia.

Spese ammissibili.

  1. spese di funzionamento della struttura;
  2. spese per attività promozionali;
  3. quota riconoscibile in misura forfettaria - massimo 20% della somma delle spese di cui ai punti 1 e 2, sostenute e rendicontate.

Le spese di cui al punto 1 possono essere riferite alle seguenti tipologie di strutture: fino a 3 uffici, uno showroom, un magazzino, un negozio, un corner e fino a 3 centri di assistenza post vendita. L’apertura di tali strutture, risultante dal contratto di locazione/acquisto, non può essere antecedente i 12 mesi alla data di presentazione della richiesta di finanziamento.

Il magazzino e un centro di assistenza post vendita sono finanziabili anche se ubicati in Italia purché strettamente funzionali alla realizzazione del programma all’estero. Il costo di tali strutture (locali, allestimento e gestione) non deve superare il 30% delle spese di cui al punto 1.
Le spese del punto 1 devono essere almeno pari al 50% del totale delle spese dei punti 1 e 2.
È consentita una compensazione tra gli importi delle singole voci di spesa fino ad un massimo del 30%, fermo restando l'ammontare totale del programma.

Possono essere oggetto di finanziamento agevolato le spese sostenute nel periodo di realizzazione del programma.

L'importo massimo finanziabile può raggiungere il 100% del totale preventivato e non può superare il 25% del fatturato medio dell'ultimo biennio; finanziamento minimo euro 50.000,00, massimo euro 4.000.000,00.

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.

Al momento della presentazione a SIMEST della domanda di finanziamento, l’impresa può chiedere il parziale intervento delle risorse del Fondo Crescita Sostenibile.

Ulteriori benefici per le imprese:

  • possibilità di richiedere l'esenzione dalle garanzie per le domande presentate entro il 30/06/2021;
  • possibilità di ottenere una parte di contributo a fondo perduto, entro un massimo di euro 800.000,00 di aiuti pubblicinei limiti del temporary frameworkfino al 31/12/2021, la quota di co-finanziamento a fondo perduto potrà essere riconosciuta fino al limite del 25% dell’importo totale del prestito richiesto, tenuto conto delle risorse disponibili e dell’ammontare complessivo delle domande di finanziamento presentate;
  • rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE.

Gli investimenti possono riguardare tutti i Paesi esteri. Ciascuna domanda di finanziamento deve riguardare un programma che deve essere realizzato in un solo Paese di destinazione e due Paesi target per lo sviluppo nella stessa area geografica (Paesi in cui sostenere solo spese per attività promozionali e relativi viaggi del personale che svolge la propria attività in via esclusiva all’estero); fermi restando i suddetti limiti, l’impresa può presentare più domande di finanziamento.

I programmi di investimento devono riguardare beni e/o servizi prodotti in Italia, o comunque distribuiti con il marchio di imprese italiane. Sono inammissibili le domande di finanziamento per programmi relativi a operazioni di mero trading commerciale di prodotti interamente realizzati in Paesi extra UE.

I programmi possono essere realizzati:

  • tramite gestione diretta (apertura di una filiale);
  • tramite partecipata locale (costituzione di una società locale controllata);
  • tramite trader locale (contratto di collaborazione con un distributore locale non partecipato).

Le spese sono finanziabili dalla data di arrivo della domanda di finanziamento a SIMEST, fino a 24 mesi dopo la data di stipula del contratto di finanziamento.

Regime di aiuto

  • esenzione dalle garanzie e finanziamento agevolato: de minimis;
  • fondo perduto: temporary framework.

Ogni impresa richiedente dovrà aprire un conto corrente dedicato che verrà utilizzato per l’erogazione del/i finanziamento/i accordato/i da SIMEST e per tutti i movimenti in entrata e uscita attinenti il finanziamento ai fini di ammissibilità delle spese sostenute durante il periodo di realizzazione dell’iniziativa finanziata.

Termini di presentazione delle domande: dalle ore 9.30 del 28 ottobre 2021 fino ad esaurimento fondi.

[sace] [simest] [cassa depositi e prestiti] [internazionalizzazione] [penetrazione commerciale] [nuovi mercati] [finanziamenti]

Riferimento di legge: D.M. 07/09/2016 e s.m.i.Note scadenza: Dal 2810/2021 fino ad esaurimento Documenti allegati (registrati per vederli): 336_nuovo bando_M.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei