Smart money: agevolazioni per le startup innovative

Richiedi informazioni

D.L. 34/2020 art. 38 comma 2 e ss.mm.ii.

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Smart Money mira a favorire il rafforzamento del sistema delle start-up innovative italiane. Le agevolazioni sono concesse a fronte:

  • del sostenimento delle spese connesse alla realizzazione di un piano di attivitàsvolto in collaborazione con gli "attori" dell’ecosistema dell’innovazione;
  • dell’ingresso nel capitale di rischio delle start-up innovative da parte degli attori dell’ecosistema dell’innovazione.

Dotazione finanziaria: euro 10.000.000,00.

Beneficiarie sono le start-up innovative che (alla data di presentazione della domanda):

  • sono classificabili come piccole imprese;
  • sono regolarmente costituite da meno di 24 mesi e iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese;
  • si trovano nelle prime fasi di avviamento dell’attività o nella prima fase di sperimentazione dell’idea d’impresa (pre-seed), oppure sono nella fase di creazione della combinazione product/market fit (seed);
  • hanno sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale;
  • non operano nei settori dell’agricoltura primaria, della pesca e dell’acquacoltura.

Possono accedere alle agevolazioni anche le persone fisiche che intendono costituire una start-up innovativa purché, entro 30 giorni dalla data della comunicazione di ammissione alle agevolazioni, l’impresa sia stata costituita e sia stata inoltrata la domanda di iscrizione nella sezione ordinaria e speciale del Registro delle imprese. 

Ciascun soggetto può presentare un’unica domanda di agevolazione.

Attori dell’ecosistema dell’innovazione ammessi:

  • incubatori certificati e acceleratori;
  • innovation hub;
  • organismi di ricerca.
  • business angels, investitori qualificati (per l'ingresso nel capitale di rischio).

Le start-up innovative devono presentare un progetto di sviluppo con le seguenti caratteristiche:

  • essere basato su una soluzione innovativa da proporre sul mercato, già individuata al momento della presentazione della domanda di agevolazione;
  • prevedere l’impegno diretto dei soci dell’impresa proponente e/o di un team dotati di capacità tecniche e gestionali adeguate o, in alternativa, prevedere il consolidamento del team e di tali capacità tramite la ricerca di professionalità reperibili sul mercato;
  • essere finalizzato a realizzare il prototipo (Minimum Viable Product) o la prima applicazione industriale del prodotto o servizio per attestare i feedback dei clienti e/o investitori.

SOSTEGNO ALLA REALIZZAZIONE DEI PIANI DI ATTIVITA'

Sono ammissibili i piani di attività, con durata non inferiore a 12 mesi, che prevedono l’acquisizione di servizi finalizzati ad accelerare e facilitare la realizzazione di un determinato progetto di sviluppo. I servizi devono essere erogati dagli attori dell’ecosistema dell’innovazione abilitati e possono riguardare: consulenza organizzativa; gestione della proprietà intellettuale; supporto nell’autovalutazione della maturità digitale; sviluppo e scouting di tecnologie; prototipazione, ad esclusione del prototipo funzionale; lavori preparatori per campagne di crowfunding; eventuale messa a disposizione dello spazio fisico e dei relativi servizi accessori di connessione e networking.

Tempistica delle spese: dopo la presentazione della domanda ed entro 18 mesi dall'ammissione; investimento minimo: euro 10.000,00.

Agevolazione: contributo a fondo perduto dell'80%, fino a euro 10.000,00.

INVESTIMENTI NEL CAPITALE DI RISCHIO.

Sono ammesse le start-up innovative che abbiano già beneficiato del sostegno ai piani di attività. Gli investimenti in equity devono: essere attuati dagli attori dell’ecosistema dell’innovazione, nel termine massimo di 24 mesi dalla delibera di ammissione; avere un importo minimo di euro 10.000,00; non determinare una partecipazione di maggioranza nel capitale della start-up innovativa; essere detenuti per un periodo non inferiore a 18 mesi; non essere attuati tramite piattaforme internet di equity crowdfunding.

Il versamento delle risorse previste dall’investimento nel capitale di rischio deve essere effettuato entro 6 mesi dalla data di deliberazione del medesimo.

Agevolazione: all'impresa che beneficia dell'investimento è riconosciuto un contributo a fondo perduto, in misura pari al 100% dell’investimento nel capitale di rischio, nel limite di 30.000,00 euro per start-up innovativa.

Regime di aiuto: de minimis.

Termini di presentazione delle domande: dalle 12:00 del 24/06/2021 fino a esaurimento fondi (procedura valutativa a sportello).

[startup] [start up] [imprese innovative] [innovazione] [venture capital]

Riferimento di legge: D.L. 34/2020 art. 38 comma 2 e ss.mm.ii.Note scadenza: Da 24/06/21 a esaurimento fondiDocumenti allegati (registrati per vederli): 1957_Normativa_B.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei