Crescita e occupazione i pilastri della finanziaria 2018

La legge di stabilità 2018 confermerà le indiscrezioni delle scorse settimane.

Blocco dell’aumento dell’IVA, proroga degli incentivi legati al piano nazionale “Industria 4.0”, correzioni e miglioramenti della legge sul lavoro (Jobs Act), rifinanziamento dei contratti per il pubblico impiego e uno sguardo verso il futuro con misure concrete per agevolare la crescita del Paese. 

Centrale il tema dell’IVA, il cui possibile aumento coinciderebbe con una contrazione dei consumi, soprattutto per le fasce medie della popolazione. Per evitarlo verranno investiti oltre 27 miliardi di euro nei prossimi due anni.

Importante anche il tema dell’occupazione giovanile e delle assunzioni agevolate (per under 29) con lo stanziamento di 338 milioni di euro il prossimo anno, oltre 2 miliardi nel 2019 e 4 miliardi l’anno successivo, per un investimento complessivo di quasi 6 miliardi e mezzo di euro.

La spesa pubblica, per poter assicurare questi investimenti, verrà contratta di circa 3 miliardi e mezzo mentre oltre 5 miliardi dovrebbero (in condizionale è d’obbligo) provenire dalla lotta all’evasione fiscale.

Data di pubblicazione: 06/10/2017

Torna alle news

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionalequestioQuestio 2016