Si riapre la partita del Biometano per i trasporti

Il trasporto sostenibile si avvale di un nuovo, prezioso alleato. Il 2 marzo scorso il ministero dello sviluppo economico ha rilanciato, attraverso la firma dell’apposito decreto, gli incentivi rivolti alla produzione di quello che viene comunemente chiamato biometano per il trasporto.

Le agevolazioni messe sul piatto per questa partita ammontano a 4.7 miliardi di euro per il quadriennio che parte nel 2018 e si concluderà nel 2022. L’intenzione del Ministero è quella di andare a facilitare la produzione di biometano da rifiuti, scarti e sottoprodotti e di facilitare altresì la riconversione proprio al biometano degli impianti a biogas, andando in questo modo ad aiutare la filiera agricola. 

Ma rispetto alla precedente azione di agevolazione, che risaliva al 2013 e non aveva riscosso il successo che era stato preventivato, quella firmata a inizio marzo ha aggiustato il tiro puntando tutto sul biometano immesso nella rete del gas naturale  e da impiegare esclusivamente nel settore dei trasporti. Il target fissato dall’Unione europea, lo ricordiamo, prevede che entro il 2020 tutti gli stati membri debbano raggiungere almeno il 10% dell’utilizzo di energie rinnovabili nel settore dei trasporti.

A beneficiarne saranno soprattutto le aziende attive nella produzione di carburante “pulito” destinato al trasporto, ma anche quelle del settore agricolo e quelle che operano nella filiera dei rifiuti.

Data di pubblicazione: 04/04/2018

Torna alle news

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro