Pagamenti, a Brescia l’Oscar italiano

Se un’azienda potesse scegliere l’ubicazione dei propri clienti, li sceglierebbe a Brescia. Non fosse altro che per la puntualità dei pagamenti.

Da un’analisi Cribis emerge infatti che la “Leonessa è il territorio nel quale le aziende pagano con maggiore puntualità rispetto al resto del territorio nazionale.

In particolare l’indagine dice che quasi il 40 per cento delle imprese bresciane (37 per cento) è in piena regola con i pagamenti, significa che non sgarrano di un solo giorno e soltanto un marginale 10 per cento del campione dimostra di avere difficoltà in questo senso.

In sintesi: 9 aziende bresciane su 10 sono considerate ottime o buone pagatrici. Non una novità per il contesto bresciano, nel quale le aziende “cattive pagatrici” si attestavano al 6 per cento nel periodo pre crisi economica.

Allargando il campo territoriale è il nord est a dimostrarsi il territorio miglior pagatore in Italia con oltre il 46 per cento delle aziende che paga con estrema regolarità e solo un marginale 6.4 per cento che fatica. Scendendo lo Stivale la situazione è ben diversa: al centro e al sud i “cattivi pagatori” lievitano dal 12 al 20 per cento delle aziende

Data di pubblicazione: 07/02/2018

Torna alle news

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro