Iper e Superammortamento: acquisto e versamento del 20% nel 2018 garantiscono l’accesso alla finestra sul 2019

La consegna del bene non deve avvenire necessariamente nel 2018, ma l'agevolazione parte da quando il bene viene messo effettivamente in funzione

E’ una vera e propria corsa all’utilizzo della “coda” del 2019 per l’iper e il super ammortamento. Nell’incertezza sul futuro dei due strumenti agevolativi, rimane la possibilità per le aziende di versare un acconto del 20% sull’investimento nel 2018 e poi usufruire dell’agevolazione sul 2019.

L’attuale normativa prevede che si possa usufruire del superammortamento (30% in più del valore dei beni in termini di deducibilità) se il bene viene acquistato nel 2018 ma consente anche che il bene venga acquistato entro fine anno con il versamento di un acconto del 20% e l’investimento concluso entro il primo semestre del 2019.

Simile ma non uguale il discorso dell’iperammortamento (maggiorazione del 50% sui beni legati a industria 4.0): anche in questo caso l’impresa può beneficiare dell’agevolazione se acquista il bene ora, versa il 20% entro fine anno e conclude l’investimento entro la fine del 2019.

In entrambi i casi l’ordine deve essere accettato dal fornitore entro il 31 dicembre 2018, meglio se per mezzo di accordo contrattuale, nel quale emerga anche il valore dell’acconto. Il tutto vale anche se nel corso dell’investimento il valore del bene aumenta, facendo quindi diminuire la percentuale dell’acconto: il bene sarà iper o super ammortizzabile lo stesso nel pieno del suo valore.

Le regole che fanno fede per segnare la conclusione degli investimenti sono: consegna o spedizione per le compravendite e ultimazione dell’appalto per altre tipologie di forniture. L’essere in funzione del bene, non rappresenta, al contrario, una variabile in funzione del riconoscimento delle agevolazioni, anche se l’agevolazione stessa partirà dalla data di messa in funzione dell’investimento.

(Fonte: Sole 24 Ore)

Data di pubblicazione: 24/10/2018

Torna alle news

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro