ISO 45001: standard approvato, ora 3 anni per “migrare”

ISO 45001 in dirittura d’arrivo. E’ prevista infatti per la fine di marzo 2018 la pubblicazione dell’ ISO/FDIS 45001:2017, il documento che sancisce l’ufficialità del riordino della materia.

Trasversale a tutto il mondo (proprio per il carattere internazionale e sovranazionale del percorso), la ISO 45001 sarà applicabile a tutti i settori operativi e avrà un unico obiettivo: quello di migliorare fino ad un livello di eccellenza le condizioni di sicurezza e di salute nel luogo di lavoro.

Anche perché la tematica è di quelle che, purtroppo e malgrado i grandi sforzi dei singoli legislatori nazionali, non accenna a placare i suoi numeri. Secondo OIL, ovvero l’organizzazione mondiale per il lavoro, sul pianeta ogni giorno muoiono per cause imputabili al lavoro 7.600 persone e gli incidenti in 12 mesi superano i 370 milioni!

Una sorta di guerra silenziosa che costa ogni giorni pianti e sofferenze a migliaia di famiglie. Per arginare questo triste fenomeno uno dei passi più completi e duraturi nel tempo è proprio quello per le aziende di adeguarsi agli standard fissati dalla ISO 45001, una sorta di “standard quadro” che si allinea con le ISO 9001 ISO 14001 e ISO IEC 27001.

Formalmente le aziende che già sono certificate 18001 saranno tenute amigrare” verso il nuovo standard nel corso del prossimo triennio.  

(Fonte: ufficio studi SAEF Srl)

Data di pubblicazione: 08/03/2018

Torna alle news

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionalequestioQuestio 2016