Brescia: 17 trimestri a segno positivo!

Il numero più temuto dalla cabala porta fortuna a Brescia.

E’ infatti la diciassettesima volta consecutiva che il segno “+” contraddistingue l’andamento industriale trimestrale manifatturiero della “Leonessa”. A dirlo sono le indagini di congiuntura svolte parallelamente dal centro studi dell’associazione industriale bresciana e della camera di commercio, riguardanti il quarto trimestre dello scorso anno.

Frutto di una sempre più fervida frizzantezza del mercato locale e interno e di una crescita progressiva di quello estero, l’aumento su base congiunturale si assesta al 2.2 per cento, ma se si analizza il dato sulla variazione tendenziale, il plus schizza addirittura al 3.1 pe cento. Aumenti che permettono di archiviare l’anno 2017 con un aumento medio della produzione di ben 3.3 punti percentuali.

Ma le buone notizie di casa nostra non si limitano alla produzione industriale manifatturiera e “invadono” anche il campo dell’artigianato: nel quarto trimestre 2017 la chiusura congiunturale in questo caso ha fatto segnare un più 0.8 per cento, ma rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente lo stacco è notevole (3.5 punti percentuali di crescita) contribuendo in maniera determinante a raddoppiare la percentuale di crescita annuale rispetto al 2016 (3.6 per cento in più rispetto al 1.7 per cento in più).

Per quanto riguarda l’industria, i comparti che trainano la crescita bresciana sono sempre i soliti: il metallurgico e il siderurgico, la meccanica di precisione, la carta e la stampa, il tessile, gomma, plastica e legno.  

Data di pubblicazione: 08/02/2018

Torna alle news

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionalequestioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro