Marcatura CE

Servizio di adeguamento delle macchine alla normativa antinfortunistica ed ambientale vigente, con particolare riferimento al D.lgs. 81/2008 - All.V, alla direttiva 2006/42/CE (Direttiva Macchine) ed al D.lgs.17/2010 (per i componenti di sicurezza), con aggiornamenti delle misure di prevenzione infortuni come previsto dagli articoli 18 e 71 del d.lgs.81/2008, dichiarazione di conformità e marcatura ce (ove necessaria).

Rispetto all'iter di marcatura CE, le macchine si possono suddividere in due classi:

  1. macchine costruite prima del 21/09/1996 (D.P.R. 459/96) e quindi non marcate CE;
  2. macchine costruite dopo il 21/09/1996 e quindi marcate CE.

Per effettuare una corretta messa a norma delle macchine costruite prima del 21.09.1996 effettuiamo il seguente servizio:

  • redazione della scheda macchina;
  • compilazione della lista di controllo secondo quanto definito nell’allegato V del D.Lgs 81/08 e smi;
  • definizione degli interventi necessari per la messa in sicurezza della singola macchina macchine (protezioni, dispositivi di sicurezza, interblocchi ecc.).

Per effettuare una corretta marcatura CE delle macchine costruite dopo il 21.09.1996 effettuiamo il seguente servizio:

  • redazione della necessaria documentazione di supporto (Manuale di Uso e Manutenzione in formato PDF), in base a quanto previsto dalle normative;
  • impostazione della raccolta dei documenti costituenti il Fascicolo Tecnico;
  • analisi dei rischi secondo la normativa vigente;
  • analisi dei rischi secondo la checklist allegato I della Direttiva Macchine e valutazione iterattiva;
  • verifica degli schemi elettrici secondo la norma vigente.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci
iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro