bando inail

Bando Inail - ASSE 4: Beneficiari, interventi e spese ammesse

I fondi messi a disposizione attraverso il Bando Inail sono suddivisi in cinque assi di finanziamento, questo è il quarto asse.

Sono ammesse le sole imprese del settore legno e materiali ceramici. Gli interventi e le spese ammesse:

  • riduzione del rischio da polveri di legno (settore legno):
    progetti di acquisto e installazione di sistemi fissi (localizzati ed installati in modo permanente in prossimità della macchina) con esclusione dei sistemi che prevedono il ricircolo dell'aria all'interno dell'ambiente di lavoro e le unità di stoccaggio all'interno dell'ambiente di lavoro;
  • riduzione del rischio infortunistico-meccanico (settore legno):
    progetti di riduzione del rischio infortunistico–meccanico mediante la sostituzione dei seguenti tipi di macchine:
    • centri lavoro CNC per foratura, fresatura, scanalatura per la lavorazione di pannelli;
    • bordatrici;
    • seghe squadratrici;
    • fresatrici monoalbero ad asse verticale;
    • seghe a nastro da falegnameria a tavola fissa o inclinabile;
    • piallatrici a filo e/o a spessore;
  • riduzione del rischio di esposizione a polveri (settore materiali ceramici): 
    progetti di riduzione del rischio di esposizione a polveri mediante acquisto e installazione di sistemi di abbattimento, aspirazione e filtrazione delle polveri prodotte durante le lavorazioni;
  • riduzione del rischio infortunistico-meccanico (settore materiali ceramici): 
    sono finanziabili gli interventi di sostituzione delle macchine utilizzate nel ciclo di produzione che generano un rischio da taglio, cesoiamento, schiacciamento, urti, proiezione di materiale, dovuto agli organi di lavorazione delle macchine;
  • riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (settore materiali ceramici); acquisto di:

per le operazioni di sollevamento, abbassamento e trasporto di carichi:

  • manipolatori, robot e robot collaborativi aventi un carico massimo di utilizzazione non superiore a 500 kg;
  • piattaforme aventi un carico massimo di utilizzazione non superiore a 500 kg;
  • carrelli aventi un carico massimo di utilizzazione non superiore a 2000 kg;
  • argani, paranchi e sistemi di gru leggeri/gru a struttura limitata aventi un carico massimo di utilizzazione non superiore a 500kg;
  • sistemi automatici di alimentazione;

per le operazioni di spinta e traino di carichi:

  • manipolatori, robot e robot collaborativi aventi un carico massimo di utilizzazione non superiore a 500 kg;
  • carrelli aventi un carico massimo di utilizzazione non superiore a 2000 kg;
  • argani aventi un carico massimo di utilizzazione non superiore a 500kg;
  • sistemi automatici di alimentazione;

Spese tecniche ammesse:

Max 10% (max 10.000 euro) delle spese A (5% in caso di soli macchinari max 5.000 euro).

  • la redazione della perizia giurata (l'importo massimo concedibile per la perizia giurata è pari a 1.200 euro.);
  • la produzione di progetti ed elaborati a firma di tecnici abilitati;
  • la direzione lavori e il coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione;
  • la produzione di ogni documentazione o certificazione, riguardante l'intervento, richiesta dalla normativa (certificazioni di prova, di verifica, di regolare esecuzione o collaudo, di prevenzione incendi, acustiche, ecc.);
  • le denunce di messa in servizio di impianti (messa a terra e relative verifiche, protezione da scariche atmosferiche, ecc.);
  • le relazioni e dichiarazioni asseverate ove richieste dalla normativa (su barriere architettoniche, classificazione degli ambienti con pericolo di esplosione, ecc.);
  • la corresponsione di oneri previsti per il rilascio di autorizzazioni o nulla osta da parte di enti e amministrazioni preposte.

Bando Inail Asse di finanziamento 1
Bando Inail Asse di finanziamento 2
Bando Inail Asse di finanziamento 3
Bando Inail Asse di finanziamento 5

Torna alle guide

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro