bando inail

Bando Inail Sicurezza - ASSE 1: Beneficiari, interventi e spese ammesse

I fondi del Bando Inail sicurezza sono suddivisi in cinque assi di finanziamento.

Nel primo asse sono ammesse tutte le imprese escluse le micro e piccole imprese con codici ATECO 2007: C16, C23.2, C23.3, C23.4 e le imprese del settore agricolo. Gli interventi e le spese ammesse:

Riduzione del rischio chimico: impianti di aspirazione e captazione gas, fumi, nebbie, vapori o polveri; cappe di aspirazione; cabine di verniciatura/spruzzatura; macchine e/o impianti che prevedono l'utilizzo, compresa la produzione (anche indesiderata) e manipolazione, degli agenti oggetto del finanziamento; sistemi di isolamento dell'operatore;

Riduzione del rischio rumore mediante interventi ambientali:

  • pannelli fonoassorbenti;
  • cabine;
  • cappottature;
  • schermi acustici;
  • separazioni;
  • silenziatori;
  • sistemi
  • antivibranti;
  • trattamenti ambientali;

Riduzione del rischio rumore mediante sostituzione di trattori e macchine:

  • trattori agricoli o forestali;
  • macchine non destinate specificatamente a funzionare all'aperto (indoor);
  • macchine destinate a funzionare all'aperto (outdoor);

Riduzione del rischio derivante da vibrazioni meccaniche:

  • martelli demolitori;
  • perforatori;
  • picconatori elettrici, idraulici, pneumatici;
  • seghe e motoseghe;
  • decespugliatori, tagliaerba;
  • motocoltivatori;
  • chiodatrici;
  • compattatori vibro-cemento;
  • limatrici, levigatrici orbitali e smerigliatrici;
  • cubettatrici;
  • ribattitrici;
  • trapani a percussione e avvitatori ad impulso;
  • macchine con operatore a bordo;

Riduzione del rischio biologico

  • ristrutturazione e/o modifica degli ambienti di lavoro al fine di separare le zone in cui è previsto l'uso di agenti biologici, inclusa la predisposizione di aree di deposito e di aree di decontaminazione del personale; 
  • installazione e/o modifica di impianti di aspirazione o di immissione forzata dell'aria, volti a determinare una differenza di pressione tra gli ambienti di lavoro per il contenimento degli agenti biologici; 
  • realizzazione di superfici idrorepellenti, resistenti agli acidi, agli alcali, ai solventi, ai disinfettanti e agli agenti decontaminanti, negli ambienti di lavoro in cui si effettuano lavorazioni che comportano il rischio di contaminazione;
  • acquisto di cabine di sicurezza/box per la manipolazione dei materiali infetti; 
  • acquisto di dispositivi per svolgere in ciclo chiuso attività a rischio di esposizione per via aerea; acquisto di dispositivi per automatizzare attività a rischio di esposizione per via parenterale e per contatto;
  • acquisto e/o modifica di sistemi di aspirazione localizzata per la captazione di aerosol contaminati;
  • acquisto di dispositivi per la disinfezione e/o sterilizzazione dell'aria negli ambienti in cui si svolgono attività che comportano il rischio di contaminazione;
  • modifica di impianti dell'acqua sanitaria e/o aeraulici centralizzati esistenti, al fine di prevenire la contaminazione e la diffusione di legionelle, mediante acquisto e installazione di sistemi di filtrazione e/o trattamento chimico/fisico dell'acqua;

Riduzione del rischio di caduta dall'alto:

  • installazione permanente di ancoraggi puntuali, lineari flessibili o lineari rigidi;

Riduzione del rischio infortunistico mediante sostituzione di trattori e macchine;

Riduzione del rischio sismico: progetti di riduzione del rischio sismico da caduta di materiale, che prevedono l'acquisto e la posa in opera di scaffalature antisismiche, in siti produttivi ricadenti in zona sismica 1, 2 o 3.

Spese tecniche ammesse:

  • Max 10% (max 10.000 euro) delle spese di cui sopra (5% in caso di soli macchinari max 5.000 euro).
  • la redazione della perizia giurata (l'importo massimo concedibile per la perizia giurata è pari a 1.200 euro.); la produzione di progetti ed elaborati a firma di tecnici abilitati; la direzione lavori e il coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione; la produzione di ogni documentazione o certificazione, riguardante l'intervento, richiesta dalla normativa (certificazioni di prova, di verifica, di regolare esecuzione o collaudo, di prevenzione incendi, acustiche, ecc.); le denunce di messa in servizio di impianti (messa a terra e relative verifiche, protezione da scariche atmosferiche, ecc.); le relazioni e dichiarazioni asseverate ove richieste dalla normativa (su barriere architettoniche, classificazione degli ambienti con pericolo di esplosione, ecc.); la corresponsione di oneri previsti per il rilascio di autorizzazioni o nulla osta da parte di enti e amministrazioni preposte.

Spese per consulenze ammesse:

  • adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro certificato BS OHSAS 18001:07 ai sensi del EA-3/13, o non rientrante nel caso precedente;
  • adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro di settore previsto da accordi Inail-parti sociali;
  • adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro non rientrante nei casi precedenti: progetti di adozione di un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro secondo le linee guida UNI-INAIL o secondo la BS OHSAS 18001:07 e non certificato;
  • adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all'art. 30 del D.Lgs 81/2008 asseverato in conformità alla prassi di riferimento: UNI/PdR 2:2013 per il settore delle costruzioni edili e di ingegneria civile; UNI/PdR 22:2016 per il settore dei servizi ambientali territoriali;
  • adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all'art. 30 del D.Lgs 81/2008 non asseverato: il modello organizzativo e gestionale deve essere conforme ai requisiti dell'art 30 del d.lgs. 81/2008, relativo ai soli reati di omicidio colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro di cui all'art. 25 septies del d.lgs. 231/2001. Il modello può essere adottato anche secondo le procedure semplificate di cui al D.m. 13/02/2014. L'intervento può essere richiesto solo se l'impresa non dispone già di un sistema di gestione OHSAS 18001 certificato.
  • adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA 8000;

Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente.

Bando Inail Asse di finanziamento 2
Bando Inail Asse di finanziamento 3
Bando Inail Asse di finanziamento 4
Bando Inail Asse di finanziamento 5

Torna alle guide

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionalequestioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro