Fondo per la morosità incolpevole 2018

Agevolazione Growing
Richiedi informazioni

D.Lgs 102/2013 art. 6 comma 5

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo fino ad euro 12.000,00.

Destinatari: 

  • comuni ad elevata tensione abitativa individuati dalla delibera Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) 87/2013;
  • comuni inseriti dal PRERP (Programma Regionale per l'Edilizia Residenziale Pubblica) 2014-2016 nelle classi di fabbisogno abitativo acuto, critico elevato.

Ciascun comune assegnatario di risorse (si veda il bando scaricabile per l'elenco completo) le destina agli inquilini incolpevolmente morosi (che non abbiano già beneficiato di questo contributo in passato) in possesso dei seguenti requisiti:

  • reddito I.S.E del richiedente non superiore ad euro 35.000,00, o valore I.S.E.E non superiore ad euro 26.000,00;
  • la famiglia del richiedente deve essere destinataria di un atto di intimazione di sfratto per morosità con atto di citazione per la convalida;
  • il richiedente deve essere titolare di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato e deve risiedere nell'alloggio da almeno un anno;
  • il richiedente deve avere cittadinanza italiana, o di un paese dell'UE, oppure essere titolare di un regolare titolo di soggiorno.

La riduzione di reddito e le sue cause sono verificate direttamente dai funzionari comunali.

Le risorse saranno trasferite ai comuni da Regione Lombardia entro il mese di novembre 2018, e dovranno essere utilizzate entro il 31/12/2019.

Riferimento di legge: D.Lgs 102/2013 art. 6 comma 5Scadenza: 31-12-2019Documenti allegati (registrati per vederli): 1623_Fondo morosita incolpevole.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro