Credito di imposta per librerie

Agevolazione Growing
Richiedi informazioni

L. 208/2015 art. 1 commi 319-321

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Credito di imposta fino al 100% con un massimo di euro 20.000,00.

Possono beneficiare del contributo le attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati (codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1).

Requisiti dei beneficiari: devono avere sede legale nello spazio economico europeo; devono essere soggetti a tassazione in Italia per residenza fiscale o per la presenza di una stabile organizzazione; devono aver sviluppato nel corso dell'esercizio finanziario precedente ricavi derivanti dalla cessione di libri pari ad almeno il 70% dei ricavi complessivamente dichiarati.

L'agevolazione consiste in un credito di imposta a valere sulle seguenti voci di spesa: IMU, TASI, TARI, imposta sulla pubblicità, tassa per l'occupazione di suolo pubblico, spese per locazione, spese per mutuo, contributi previdenziali e assistenziali per i dipendenti (si fa riferimento agli importi dovuti nell'anno precedente la richiesta di credito di imposta).

Il credito di imposta (utilizzabile esclusivamente in compensazione) è concesso nella misura massima di euro 20.000,00 per le librerie non ricomprese in gruppi editoriali che le gestiscono direttamente; nella misura massima di euro 10.000,00 per le altre librerie.

Termini di presentazione: entro il 30/09 di ogni anno.

Riferimento di legge: L. 208/2015 art. 1 commi 319-321Scadenza: 30-09-2019Documenti allegati (registrati per vederli): Info L. 208_2015, art. 1, commi 319_321 credito imposta librerie_v.zip 1488_Credito imposta librerie.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro