Credito di imposta formazione digitale

Agevolazione Growing
Richiedi informazioni

L. 205/2017 art. 1 commi 46-56 e s.m.i.

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Credito di imposta del 40% con un massimo di euro 300.000,00.

Possono usufruire del credito di imposta tutte le imprese.

Le spese per la formazione devono essere sostenute nel periodo d'imposta successivo a quello in corso al 31/12/2017. E’ esclusa la formazione obbligatoria di ogni genere.
Gli enti non commerciali che esercitano attività commerciali possono accedere al credito d’imposta in relazione al personale dipendente impiegato anche non esclusivamente nelle attività di formazione ammissibili.
Le attività di formazione sono ammissibili a condizione che il loro svolgimento sia espressamente disciplinato in contratti collettivi aziendali o territoriali depositati presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente e che sia rilasciata a ciascun dipendente l’attestazione dell’effettiva partecipazione alle attività formative agevolabili.
E' ammissibile anche la formazione svolta dal personale in possesso di contratto di apprendistato. 
Nel caso in cui le attività di formazione siano erogate da soggetti esterni all’impresa si considerano ammissibili solo le attività commissionate a soggetti accreditati per lo svolgimento di attività di formazione finanziata presso la Regione o Provincia autonoma in cui l’impresa ha la sede legale o la sede operativa, a università, pubbliche o private o a strutture ad esse collegate, a soggetti accreditati presso i fondi interprofessionali e a soggetti in possesso della certificazione di qualità in base alla norma Uni En ISO 9001:2000 settore EA 37.

Il credito d’imposta è cumulabile con altre misure di aiuto aventi a oggetto le stesse spese ammissibili, nel rispetto delle intensità massime di aiuto previste dal regolamento (UE) n. 651/2014.

Interventi ammissibili:

Attività di formazione svolte per acquisire o consolidare, da parte del personale dipendente dell'impresa, la conoscenza delle tecnologie previste dal Piano nazionale Industria 4.0, con particolare riferimento alle attività di formazione concernenti le seguenti tecnologie:

  • big data e analisi dei dati;
  • cloud e fog computing;
  • cyber security;
  • simulazione e sistemi cyber-fisici;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA);
  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva (o stampa tridimensionale);
  • internet delle cose e delle macchine;
  • integrazione digitale dei processi aziendali.

Spese ammissibili: spese relative al personale dipendente impegnato come discente nelle attività di formazione ammissibili limitatamente al costo aziendale riferito alle ore o alle giornate di formazione; eventuali indennità di trasferta erogate al lavoratore in caso di attività formative svolte fuori sede; spese relative al personale dipendente che partecipi in veste di docente o tutor alle attività di formazione (nel limite massimo del 30% della retribuzione annua complessiva spettante al dipendente).

Per le imprese non soggette a revisione legale dei conti, sono ammissibili in aumento del credito di imposta anche le spese sostenute per adempiere all'obbligo di certificazione della documentazione contabile, per un importo non superiore al minore tra quello effettivamente sostenuto e euro 5.000,00.

Il credito di imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, a partire dal periodo d’imposta successivo a quello di sostenimento delle spese ammissibili.

Termini di presentazione: entro la dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta in cui sono state sostenute le spese.

Riferimento di legge: L. 205/2017 art. 1 commi 46-56 e s.m.i.Scadenza: 31-12-2019Documenti allegati (registrati per vederli): Info L. 205_2017, art. 1, commi 46_56 cr imposta formazione_Vv.zip 1518_Credito imposta formazione_M.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro