Credito di imposta cinema e audiovisivo

Agevolazione Growing
Richiedi informazioni

L. 220/2016 artt. 16-20

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Credito di imposta fino al 49%.

Beneficiari e interventi ammissibili:

  • distributori che abbiano sede legale nello Spazio Economico Europeo; che siano soggetti a tassazione in Italia per effetto della loro residenza fiscale, ovvero per la presenza di una stabile organizzazione in Italia, cui sia riconducibile l’opera audiovisiva cui sono correlati i benefici; che siano in possesso di classificazione ATECO J 59.1: spese sostenute per la distribuzione nazionale e internazionale di opere cinematografiche e audiovisive di nazionalità italiana ed in possesso dei requisiti di eleggibilità culturale;
  • imprese dell'esercizio cinematografico le cui sale siano adeguate alla fruizione da parte delle persone con disabilità e che svolgano l’attività di pubblico spettacolo cinematografico per i successivi 3 anni decorrenti dalla data di presentazione della richiesta definitiva del credito di imposta: realizzazione di nuove sale cinematografiche o ripristino di sale inattive, nonché ristrutturazione di sale esistenti che comportino l’incremento del numero di schermi; ristrutturazione e adeguamento strutturale e tecnologico delle sale e installazione, ristrutturazione, rinnovo di impianti, apparecchiature, arredi e servizi accessori delle sale; programmazione di film, con particolare riferimento ai film italiani ed europei, anche con caratteristiche di documentario, effettuata nelle sale con modalità adeguate a incrementare la fruizione da parte del pubblico;
  • imprese di produzione esecutiva e di post-produzione: realizzazione sul territorio italiano, su commissione da parte di imprese di produzione estere, di opere audiovisive (opere cinematografiche, opere televisive, opere web, videogiochi), o parti di esse, utilizzando manodopera italiana o dell'Unione europea;
  • investitori esterni al settore cinematografico/audiovisivo che effettuano apporti in denaro per la produzione di film di nazionalità italiana, in esecuzione di contratti di associazione in partecipazione stipulati con produttori indipendenti italiani.

Termini di presentazione:

  • seconda sessione: dal 16/06/2018 al 15/09/2018;
  • terza sessione: dal 15/10/2018 al 30/12/2018.
Riferimento di legge: L. 220/2016 artt. 16-20Scadenza: 30-12-2018Documenti allegati (registrati per vederli): 1563_Credito imposta cinema e audiovisivo.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionaleL'avviso 02/18 finanzia la partecipazione ad attività formative a catalogo accreditate per un importo complessivo di € 1.000.000,00 (unmilione/00). Ogni Studio/Azienda può partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’ 80% dell’imponibile I.V.A. di ogni singola iniziativa, fino ad un valore complessivo massimo di € 1.500,00 (millecinquecento/00) di contributo.questioQuestio 2016baqBollino blu per le imprese che fanno alternanza scuola lavoro